Arianna sulla spiaggia di Nasso

in

Arianna sulla spiaggia di Nasso

La figura di Arianna arricchisce la copiosa mitologia antica di una figura femminile dal profilo forte e al tempo stesso ricco di intelligenza e di umanità. E' nel suo amore verso Teseo che Arianna esprime un perfetto connubio tra eroismo e pentimento. Il gioco del filo rosso, abilmente escogitato da Arianna, dà modo a Teseo, che si trova nel labirinto dopo la lotta vittoriosa con il minotauro, di ritrovare facilmente la via del ritorno. Quel filo potrà diventare un tenace legame d'amore. Questo, almeno, è ciò che la donna spera ardentemente... ma ben presto il destino si adopera in altro modo e Arianna dovrà molto soffrire. I due amanti si rifugiano nella splendida isola di Nasso e qui vivono intensamente la loro passione. Ma il sogno di Arianna frana di colpo quando, nel risveglio di un nuovo giorno, scopre che Teseo ha già preso il largo a bordo di una nave greca e ormai scompare all'orizzonte come un punto sempre più lontano. Arianna rimane sola sulla spiaggia, sofferente e amareggiata per l'abbandono e umiliata per il modo con cui Teseo l'ha lasciata.

Regia
Gabbris Ferrari
Musiche
Franco Piva

Cast artistico

Con 
azione teatrale
musica

Schede Tecniche

Date Rappresentazioni

Sabato 16 Maggio 2015
-
Rovigo, RIdotto del Teatro Sociale
Domenica 05 Marzo 2017
Galleria Immagini