Bella e Chagall

in

Bella e Chagall

Lettura teatralizzata con musica e proiezioni

Nel 1909, Marc Chagall incontrò Bella Rosenfeld e fu un amore a prima vista. La loro unione durò più di trent’anni, fino alla morte di Bella avvenuta nel 1944, a seguito di un’infezione virale.

«Per anni il suo amore ha influenzato la mia pittura… Bella scriveva come viveva, come amava, come accoglieva gli amici. Le sue parole, le sue frasi sono una patina di colore sulla tela… Le cose comuni, le persone, i paesaggi, le feste ebraiche, i fiori – questo era il suo mondo, questi erano i suoi soggetti… Poi a un tratto, un rombo di tuono, le nuvole si aprirono alle sei di sera del 2 settembre 1944, quando Bella lasciò questo mondo. Tutto è divenuto tenebre».  (Marc Chagall)

Un momento avvolgente, nella quale l’appassionata giornalista e studiosa Micol Andreasi cura la connessione fra i testi recitati, i dipinti ed il pubblico, verso l’intima conoscenza di un rapporto d’amore e d’arte in cui maschile e femminile sono le necessarie membra di un unico essere creativo.

Il suono del flauto di Gessica Rampazzo riecheggia molte opere di Chagall e ne rende viva e penetrante la suggestione, rispettando il pensiero del pittore per il quale lo strumento rappresentava il mezzo per incontrare Dio e i grandi misteri della vita e della morte.

Cast artistico

Gessica Rampazzo
flauto
Micol Andreasi
presentazione e commenti

Schede Tecniche

Video

Galleria Immagini