Aperte le iscrizioni per LA VOCE, LA PAROLA, IL CORPO

Venerdì, 7 Ottobre, 2022
Laboratorio teatrale di Minimiteatri, a cura di Letizia E. M. Piva

Minimiteatri presenta:

«La Voce, la Parola, il Corpo»
Laboratorio teatrale per adulti


Dopo un lungo periodo di pausa, a causa del periodo Covid, Minimiteatri torna con una proposta per tutte e tutti: un laboratorio teatrale, aperto per adulti dai vent’anni in su, anche senza precedente esperienza teatrale. A condurre il laboratorio, l’eclettica artista e direttrice artistica della compagnia, Letizia E.M. Piva.
 

Per prenotare il proprio posto e per informazioni sul corso:
info@minimiteatri.it
375 7992419


Sono aperte le iscrizioni per poter partecipare aLa Voce, la Parola, il Corpo, il nuovo laboratorio teatrale proposto da Minimiteatri, in collaborazione con gli spazi del Circolo parrocchiale Duomo di Rovigo, rivolto ad adulti dai vent’anni in su, anche senza esperienza teatrale. Gli incontri partiranno da novembre, ogni giovedì dalle ore 20:30 alle ore 22:30 e proseguiranno fino a giugno per arrivare ad una restituzione finale, basata sulla fiaba, che sarà inserita nel prestigioso programma della nona edizione di Donne da Palcoscenico. Un percorso appassionante, impegnativo, emozionante per mettersi in gioco con l’arte del teatro.

A condurre il laboratorio, l’eclettica artista e direttrice artistica della compagnia, Letizia E. M. Piva, che riprende un lavoro di formazione già iniziato nel 2016. Riprendono, infatti, i percorsi che, negli anni dal 2016 al 2019, hanno portato gli allievi ad esibirsi in Teatro Sociale con professionisti, ad esempio per il cortometraggio nello spettacolo I fantasmi delle donne con Teresa Mannino, per lo spettacolo itinerante Shahrazàd racconta…, e ancora per Nell’Inferno le donne – persone e personalità femminili nell’Inferno dantesco che il Teatro Sociale ha proposto per due anni. Negli scorsi anni gli allievi hanno sperimentato anche la voce registrata nell’esperienza Storie vere di ordinaria mafiosità in Polesine e nel Veneto.

Al centro il suono come vocalità, come parola e come corpo che vibra e si relaziona con il proprio sentire e il sentimento dell’altro, con l’inside e l’outside, dentro di sé e fuori di sé, a cercare la totalità di ciò che siamo: mai singole monadi, ma ciascuno come singolarità che comunica trasmettendo e ricevendo.
 
Per prenotare il proprio posto e per informazioni sul corso:
info@minimiteatri.it
375 7992419

 
Breve biografia di Letizia E. M. Piva:
Artista eclettica, Letizia E. M. Piva è impegnata come: regista, drammaturga, attrice, vocalist, didatta di musica e teatro, strumentista d’arpa. Ideatrice di manifestazioni, tra cui Donne da Palcoscenico che ha ospitato, tra gli altri, Maddalena Crippa, Dacia Maraini, Ambra Angiolini, Francesca Reggiani, Syusy Blady. Ha collaborato con molti Enti, Teatri e Associazioni di rilievo tra cui: Fondazione Teatro La Fenice di Venezia; CeDi Centro Beni Culturali Ambientali di Rovigo; Teatro Stabile del Veneto; Federazione Cemat; il Crm – Centro Ricerche Musicali di Roma; Istituto Musicale Europeo; Orchestra di Padova e del Veneto; Centro per il Teatro Musicale da Camera di Spoleto. Teatro Sociale di Rovigo.
Ha lavorato in diverse produzioni teatrali con importanti registi ed attori, quali: Gabbris Ferrari, con cui ha condiviso scelte artistiche per dieci anni, Arnoldo Foà, Antonio Taglioni, Thierry Parmentier, Michele Placido, Ilaria Occhini, Alessandro Haber. Ha pubblicato sulle principali piattaforme on line cinque volumi di Novelle di L. Pirandello.
Direttore artistico di Minimiteatri, ha scritto e diretto spettacoli su:
l’Inferno dantesco: Nell’Inferno le donne;
il mito di Arianna: Arianna sulla spiaggia di Nasso;
Le mille e una notte: Shahrazad racconta; Shaharazad, chi era costei; Donna d’amore e di parola;
la violenza di genere: Cordis Duo, Rosa canta e cunta-il Coraggio di Rosa Balistreri.
Ha inoltre rielaborato e messo in scena: Il giuoco (da Il giocatore di F. Dostoevskij), Delitto nel silenzio (da Delitto all’isola delle capre di U. Betti). Tra le interpreti con cui ha collaborato e che ha diretto: Teresa Mannino, Marina Massironi, Vanessa Gravina e Cristina Donadio con la quale ha intrapreso un percorso teatrale su Rosa Balistreri, una delle più importanti musiciste folk italiane, per la ricorrenza del trentennale della scomparsa.
 

LA VOCE, LA PAROLA, IL CORPO
IL NUOVO APPASSIONANTE E COINVOLGENTE LABORATORIO TEATRALE PER ADULTI NEGLI SPAZI DEL CIRCOLO PARROCCHIALE DUOMO DI ROVIGO

 

 

 
Laboratorio teatrale a cura di